Sentire le stelle sopra, anche se sei in cabina e stai chiudendo gli occhi

In mare aperto, lontano dalla luminosità di fondo delle città, le stelle sono molto più visibili. Non solo aumentano in numero e in lucentezza, ma danno al cielo una forma perfettamente sferica, tanto che solo in queste occasioni colleghi vista e vocabolario percependo la “volta” celeste.

La notte si è affermata da ore. Anche oggi non l’hai attesa con impazienza ma ora che ci sei dentro ringrazi ancora per lo spettacolo strepitoso e per la sensazione che “lo spazio” sopra di te non sia quello delle astronavi e dei razzi missile, ma proprio il volume che sta tra te e le stelle, questa semisfera piena di materia invisibile.

Scendi in cabina. Mentre tu leggi le ultime pagine del giorno prima di prendere sonno e Shasa continua a dondolarti gentile, continui ad avere netta la percezione, sopra di te, oltre la coperta, di tutte le stelle e della ciotolona capovolta sulla quale sono appoggiate.

TLI-tutorial-realizzare-volta-celeste-astrofotografia[1]

Share & like:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *